Italia

Protesta sindaci Calabria: no commissario. Conte: sarà a termine

Milano, 19 nov. (askanews) - Una manifestazione davanti ai palazzi delle istituzioni di Roma per dire no all'ennesimo commissariamento della Sanità in Calabria e riportare l'attenzione su una regione che nel mezzo della pandemia si è trovata senza un responsabile per la gestione della Sanità, dopo l'addio di tre commissari uno dopo l'altro. In piazza a protestare decine di sindaci calabresi che sono stati ricevuti dal presidente del Consiglio Conte. Fra loro Rosaria Succurro, sindaca di San Giovanni in Fiore e Mario Occhiuto, sindaco di Cosenza.

"Chiediamo maggiore attenzione, non con commissiariamento ma con la gestione di chi il territorio lo conosce, lo vive"

"Chiediamo che termini questa fase di commissariamento che ormai dura da 11 anni; gli ospedali sono stati chiusi, i medici sono diminuiti. Un paradosso: abbiamo fatto i tagli, i debiti sono aumentati e la sanità è in una situazione disastrosa".

Durante il successivo incontro, a cui era presente anche il ministro della Salute Roberto Speranza, Conte ha ribadito la nomina di un commissario, per cui ha detto "Avvertiamo forte la responsabilità di individuare un profilo adatto", aggiungendo che sarà una nomina con una prospettiva temporale ben delimitata.

Riproduzione riservata ©
loading...