Italia

Pnrr, Truzzu (sindaco Cagliari): se ne parla troppo e si fa poco

Roma, 29 mar. (askanews) - Come possono i comuni contribuire alla scommessa delle transizioni ecologica e digitale, evitando nuove disuguaglianze, e quali sono le priorità per la città di Cagliari, in relazione soprattutto ai progetti che usciranno dal Piano nazionale di ripresa e resilienza. Il sindaco di Cagliari, Paolo Truzzu, ne parla ad askanews, partendo da quanto ha espresso in occasione dell'iniziativa "Sud - progetti per ripartire", promossa dal Ministro Carfagna. Nessuna responsabilità del ministro, appena insediato, ma per Truzzu "su questo Pnrr si sta parlando troppo e si sta facendo poco".

"Le città metropolitane tra settembre ed ottobre hanno lavorato preparato dei progetti - spiega il sindaco di Cagliari -. Poi è calato il silenzio, teoricamente la road map prevedeva una approvazione a gennaio, siamo arrivati ad aprile e non solo non è stato approvato il Piano nazionale di ripresa e resilienza ma non sappiamo neanche quali sono i progetti che potranno essere presi in considerazione".

Individuate linee e progetti per Cagliari, anche se sul tema dei limiti burocrati per la gestione delle risorse Truzzu conferma le sue perplessità: "Con queste regole e con il personale che abbiamo ho quasi la certezza che non le spenderemo e l'ho detto in più incontri - aggiunge - ma comunque i temi su cui abbiamo lavorato sono da un lato il miglioramento del sistema di trasporto pubblico, che mantenga un primato che già abbiamo in termini di sostenibilità, guardando ad un sistema di metropolitana leggera che crei una sorta di anello intorno alla città e ci permetta di viverla senza l'utilizzo delle macchine o con un numero ridotto di veicoli in circolazione, pensando anche al flusso da tutta la regione verso il suo capoluogo. Sempre in ottica di transizione, c'è il potenziamento e il rinnovamento del parco mezzi Tpl. Ci impegniamo anche sul fronte di una scuola innovata, con progetti che abbiamo definito di Campus Digitale".

Si guarda poi alla Città e a quelli che il sindaco definisci "elementi strutturali di rigenerazione urbana, con la trasformazione del fronte porto in una grande piazza sul mare e gli interventi di rivisitazione della fiera campionaria rivisitazione". Temi già presenti in campagna elettorale: "Cagliari è una città di mare eppure non ha un lungomare, puntiamo a riacquistare un rapporto tra la città e il mare puntando a trasferire sul lungomare servizi commerciali, sportivi, di intrattenimento".

Riproduzione riservata ©
loading...