Italia

Pesaro, sfruttavano decine di lavoratori immigrati: arrestati 4 egiziani

(LaPresse) Sfruttavano il lavoro di decine di cittadini stranieri, per la maggior parte loro concittadini. Per questo quattro egiziani sono stati arrestati dai Carabinieri del Gruppo Tutela del Lavoro di Venezia con l'accusa di intermediazione e sfruttamento del lavoro aggravato in concorso. Uno di loro è finito in carcere, gli altri tre ai domiciliari. Il provvedimento, emesso dal GIP del Tribunale di Pesaro, su richiesta della locale Procura, trae origine da un’attività investigativa avviata e condotta, tra i mesi di febbraio 2020 e marzo 2021, dai militari del Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Pesaro Ubino. Le indagini hanno consentito ai militari di individuare una impresa operante nel settore del lavaggio di autoveicoli, con sede legale a Fano (PU), che reclutava cittadini, prevalentemente egiziani, da impiegare come manodopera per lavorare presso diversi impianti del settore, in regime di sfruttamento. Ai lavoratori, costretti a lavorare anche 12 ore al giorno, era corrisposta una retribuzione oraria di tre euro per ogni ora di lavoro, mentre le norme sulla sicurezza erano completamente disattese. Gli immigrati, inoltre, erano costretti al pagamento di 150 euro per un posto letto all’interno di dimore in pessimo stato, prive di riscaldamento, con infissi danneggiati e con servizi igienici del tutto inadeguati.
Riproduzione riservata ©
loading...