Italia

Pedopornografia online, sgominata rete di pedofili italiani

Roma, 15 ott. (askanews) - Una rete di pedofili che si scambiava immagini di abusi su minori via chat è stata sgominata dalla Polizia postale di Roma nell'ambito di una vasta e complessa operazioni che ha coinvolto 16 province in tutta Italia; 16 le persone denunciate, 4 gli arrestati.

Alcune delle persone individuate durante le indagini ritenute responsabili di divulgazione, cessione e detenzione di ingente quantità di immagini video e foto pedopornografiche, avevano precedenti specifici. Il più "anziano" del gruppo ha oltre 60 anni, il più giovane 23; si tratta di impiegati, camerieri, operai. Sequestrati migliaia di files, oltre a telefonini e

computer.

Pian piano, partendo dai nickname utilizzati sulla chat anonima Kik, la polizia è risalita all'identità dei responsabili, ricostruendo l'intera rete di presunti pedofili.

Durante le perquisizioni, inoltre, sono stati individuati canali della chat Telegram già noti per lo scambio di materiale pedopornografico e connessi anche a casi di Revenge Porn per cui sono in corso ulteriori approfondimenti.

Riproduzione riservata ©
loading...