Italia

Pecoraro Scanio: incentivi a inceneritori? Arretratezza ecologica

Milano, 5 giu. (askanews) - "Nel Decreto Semplificazione, dare incentivi alle fonti rinnovabili e agli inceneritori che bruciano i rifiuti, non sa molto di transizione ecologica, ma di arretratezza ecologica". Lo ha affermato Alfonso Pecoraro Scanio, presidente della Fondazione Univerde, intervenendo alla seconda giornata del Festival dei "Tulipani di Seta Nera", presieduto da Diego Righini e realizzato dall Associazione di promozione sociale "Università Cerca Lavoro" su idea di Paola Tassone.

Nel corso dell'evento, Pecoraro Scanio ha consegnato il Premio "Sorriso Diverso Menzione Speciale" a Dolcenera per "Amaremare", videoclip incentrato sul tema dell'inquinamento marino, fenomeno grave e in continua espansione.

"Il ministero della transizione ecologica - ha sottolineato l'ex ministro che da sempre si occupa dei temi green - non può dimenticare di essere anche ministero dell'ambiente, della tutela del territorio e del mare, non è solo tecnologia".

L'invito di Pecoraro Scanio è che "si facciano le vere rinnovabili" mentre sui rifiuti "si faccia raccolta differenziata ed eliminazione". "Non accendiamo altri forni che bruciano - conclude l'ex ministro - perché tutto ciò che mettiamo nell'atmosfera come CO2 rischia di tornarci come cambiamento climatico catastrofico".

Riproduzione riservata ©
loading...