Italia

Pd, Bonaccini: se segretario mai più sei mesi per fare primarie

Bologna, 18 gen. (askanews) - Il Partito democratico è l'unico partito "a chiamare tanta gente a scegliere chi li dovrà guidare". Lo ha ricordato il presidente della Regione Emilia-Romagna e candidato alla segreteria nazionale, Stefano Bonaccini, annunciando che in caso di vittoria si adopererà a ridurre i tempi decisionali: "mai più sei mesi per fare le primarie".

"Sto girando, come credo tutti gli altri candidati - ha detto Bonaccini a margine del convegno inaugurale di Marca, la fiera dedicata alla marca commerciale in corso a Bologna -. Stiamo cercando di fare in modo di coinvolgere più gente possibile sperando che sia, e lo sarà, una festa della democrazia".

"Alle primarie verrà la gente che verrà. Noi stiamo dandoci da fare perché ne venga il più possibile - ha proseguito -. Però questa questa domanda se la fate agli altri partiti non vi sa rispondere nessuno. Siamo oggettivamente gli unici a chiamare tanta gente a scegliere chi li dovrà guidare. Io non mi permetto di giudicare quello che fanno gli altri in casa loro, ci mancherebbe, dico solo che vado orgoglioso di stare in un partito che ancora una volta chiamerà tutti quelli che vorranno venire a scegliere chi dovrà guidare il Pd".

"Certo, se divento segretario una cosa la cambiamo: sei mesi per fare le primarie mai più" ha concluso Bonaccini.

Riproduzione riservata ©
loading...