Italia

Papa Francesco ha firmato l'Enciclica "Fratelli tutti" ad Assisi

Assisi, 3 ott. (askanews) - Non sul tavolo della Biblioteca vaticana, ma sull'altare di pietra nella tomba di San Francesco, la cripta della Basilica inferiore di Assisi. È qui che Papa Bergoglio ha firmato la sua terza Enciclica, "Fratelli tutti", in occasione della visita lampo del Pontefice nella città del poverello di Assisi. (immagine della firma)

"Bentornato Santo Padre Francesco: Assisi accoglie con gioia l'Enciclica Fratelli tutti", è il cartello all'ingresso di Assisi che dà il benvenuto ai fedeli. L'Enciclica viene bollata per la prima volta nella storia al di fuori del territorio vaticano.

Prima la messa nella cripta (anche questa una prima volta), senza omelia e in forma privata; poi la firma della Enciclica.

Quello di oggi è il primo viaggio di Bergoglio fuori dai confini vaticani dopo il lockdown. Numerosi i fedeli in fila per far visita alla Tomba di San Francesco, nel giorno che fa memoria del transito dalla vita terrena alla morte del poverello di Assisi.

La sindaca, Stefania Proietti: "Siamo in un momento eccezionale per la storia: storica la firma dell'Enciclica fuori dal territorio vaticano, storica la quarta visita ad Assisi in pochi anni, storico il messaggio del Papa che vuole cambiare il mondo. Elegge Assisi come città messaggio e noi come cittadini, io come sindaco, ci sentiamo chiamati a conformarci a questo messaggio. Per proporre un nuovo umanesimo".

Riproduzione riservata ©
loading...