Italia

Padri vs figli: il padre della candidata leghista in piazza contro Salvini

di Alessia Tripodi

In migliaia hanno invaso piazza Maggiore a Bologna per protestare contro Matteo Salvini, arrivato in città per aprire la campagna elettorale della candidata leghista alla presidenza dell'Emilia Romagna, Lucia Borgonzoni. In piazza con gli anti-Carroccio c'era anche il padre della candidata, Giambattista Borgonzoni. Che annunciando il suo sostegno al candidato Pd Stefano Bonaccini, aveva detto: “Lucia è brava, ma io non voto Salvini”. L'idea della manifestazione a piazza Maggiore è nata spontaneamente su Facebook, raccogliendo numerose adesioni. I partecipanti erano stati invitati a presentarsi in piazza con una sardina, disegnata su cartone: l'obiettivo era radunare almeno 6mila “sardine”, dimostrando così di essere più numerosi dei leghisti ospiti della convention al PalaDozza, che ha una capienza di 5.500 persone. Al flash mob hanno partecipato tanti giovani e famiglie, ma anche esponenti del Pd, sindaci e amministratori del territorio. Anche il segretario dem Nicola Zingaretti ha ritwittato la foto di piazza Maggiore colma di “sardine”
Per approfondire:
Lega, a Bologna sfida di piazze e numeri: Salvini apre la campagna per la Regione
Riproduzione riservata ©
loading...