Italia

Nuovo esame di maturità: ecco come cambia

di Nicoletta Cottone

Parte con una simulazione la nuova maturità: il 19 febbraio mezzo milione di studenti potranno accedere sul sito del Miur ad alcuni esempi della prima prova che debutterà il 19 giugno. Obiettivo: accertare le competenze. Si tratta del più grande restyling degli ultimi 20 anni: due scritti e via il quiz. Le novità riguardano i requisiti di ammissione al colloquio, dai voti alle griglie di correzione degli scritti. Ammessi con 6 in tutte le materie o una sola insufficienza. Il consiglio di classe attribuisce allo studente un punteggio per il credito scolastico maturato, fino a un massimo di 40 punti. Per i candidati esterni è attribuito sulla base di curriculum e prove preliminari. Nella prima prova si può scegliere fra analisi e interpretazione di un testo letterario italiano; analisi e produzione di un testo argomentativo; riflessione critica di carattere espositivo-argomentativo su tema di attualità. Fino a 20 punti. La seconda prova cambia in base all'indirizzo e ha specifiche griglie di valutazione. A disposizione da 4 a 6 ore. Fino a 20 punti da attribuire. Nel colloquio la commissione propone al candidato di analizzare testi, documenti, progetti e problemi. Lo studente espone una breve relazione o un elaborato multimediale su esperienze svolte per le competenze trasversali. Fino a 20 punti. La commissione può attribuire ulteriori 5 punti, valutando l'intero esame, a chi ha un credito di almeno 30 punti e un totale di 50 punti complessivi fra scritti e orale. Unanimità per la lode.

PER SAPERNE DI PIÙ

Maturità, debutta la doppia prova: al Classico latino e greco, matematica e fisica allo Scientifico

Test Invalsi 2019, cosa c'è da sapere sulle nuove prove a scuola

Con la riforma della maturità un esame serio ma equilibrato

Riproduzione riservata ©
loading...