Italia

Nuoto, l'italiano Occhipinti (Fiamme Oro) vince la Capri-Napoli

Capri, 6 set. (askanews) - Bracciata su bracciata, da Capri a Napoli. Un italiano torna a vincere la maratona di nuoto, la prestigiosa Capri-Napoli trofeo Farmacosmo, giunta alla 56esima edizione, organizzata dalla società Eventualmente Eventi & Comunicazione di Luciano Cotena, valida quale tappa finale della Coppa del mondo.

Per i 27 atleti, 15 tra gli uomini e 12 tra le donne in rappresentanza di 8 nazioni, partenza dalla spiaggia antistante Le Ondine a Marina Grande a Capri, arrivo nelle acque del Circolo Canottieri Napoli. Il Vesuvio a fare da sfondo naturale alla competizione di nuoto di fondo più bella al mondo.

A trionfare è stato Alessio Occhipinti, 25 anni, atleta delle Fiamme Oro, il gruppo sportivo della Polizia di Stato. Ha percorso il tratto di mare che separa l'isola azzurra da Napoli in 6 ore e 32 minuti. L'allungo decisivo a un chilometro dal traguardo, dopo una gara condotta prima in un gruppo composto da sette unità e poi con altri due nuotatori. Occhipinti, terzo lo scorso anno, ha accelerato in vista del percorso obbligato delimitato dalle boe, staccando il vincitore del 2020, l'olandese Marcel Schouten, e l'altro italiano e compagno alle Fiamme Oro Simone Ruffini, giunti rispettivamente secondo e terzo. All'arrivo Occhipinti è apparso giustamente stanco dopo la traversata di 36 km ma anche estremamente soddisfatto.

"La gara si è decisa nell'ultima ora. Ho provato a dare già qualche stacco prima e ho capito che stavo bene e l'ultima ora è stata decisiva - ha affermato, sottolineando - Volevo fare una buona gara, soprattutto per riscattarmi dall'anno scorso, sono d'ufficio qui a Napoli e veramente sono molto contento".

In campo femminile, la vittoria è andata alla nuotatrice francese Coroline Jouisse che ha battuto la connazionale Lisa Pou.

Riproduzione riservata ©
loading...