Italia

Noto, gioiello barocco, riparte dal turismo di prossimità

Noto (Siracusa), 6 ago. (askanews) - Archiviata la primavera di lockdown Noto, capitale del barocco siciliano in provincia di Siracusa, vive un'estate alla ricerca della ripartenza e del rilancio. La città patrimonio Unesco in queste settimane sta riassaporando quel flusso turistico che fino all'anno scorso ne faceva una delle mete più ambite dell'isola a livello mondiale.

Il sindaco Corrado Bonfanti: "Il nostro è un territorio che vive di turismo, di cultura, e questo ci deve dare il senso della grande responsabilità che abbiamo nei confronti dell'umanità intera al di là dell'iscrizione Unesco. Non possiamo farci vedere demoralizzati, e non possiamo non continuare ad attivare quei processi che in questi anni hanno fatto diventar Noto un punto di riferimento anche per l'enogastronomia".

Tra misure di sicurezza anti-contagio, e l'incertezza legata agli spostamenti a lungo raggio, quest'anno si punta soprattutto sul "turismo di prossimità ", gli stessi siciliani, provenienti magari dal versante Occidentale dell'isola.

"Devo dire che i nostri artigiani, i nostri agricoltori, i nostri ristoratori, i nostri imprenditori della ricettività stanno sposando bene questo percorso di crescita del territorio. Non si sono fatti demoralizzare dalla pandemia, stanno ripartendo con quella difficoltà che riscontriamo, e noi come amministrazione stiamo cercando di star vicino come possibile".

Un turismo che mira, oggi più che mai, alla destagionalizzazione favorita dal clima e dai numerosi percorsi artistici, culturali e paesaggistici che si snodano attraverso il territorio. "Noi abbiamo dei format ben consolidati. Che riguardano sia la parte autunnale-invernale del percorso, sia la parte estiva. Quest'ultima vede in un contenitore importante chiamato 'Effetto Noto', tutta una serie di iniziative, mostre, concerti, attività culturali, che danno il senso di Noto città d'arte".

In autunno e inverno, invece, teatro ed eventi legati alle festività natalizie. Per cui il 2021, si augura il sindaco, "Dovrà essere l'anno del pieno regime, con la possibilità di portare avanti nuove iniziative e risultati".

Riproduzione riservata ©
loading...