Italia

Nobel Letteratura, Abdulrazak Gurnah: "Migranti? Vivono più nel terrore oggi di 10 anni fa"

(LaPresse) Lo scrittore, Abdulrazak Gurnah è stato insignito del Premio Nobel per la Letteratura 2021, per la sua "intransigente e compassionevole penetrazione degli effetti del colonialismo". Nato a Zanzibar nel 1948 Gurnah, vive in Inghilterra dove è arrivato a 18 anni da rifugiato. In carriera ha scritto dieci romanzi, tra cui 'Paradiso', che è stato selezionato per il Booker Prize nel 1994. "Sono onorato di questo premio - ha detto lo scrittore, in una video intervista dopo la premiazione - Oggi i migranti rischiano la vita come una volta ma vivono in una scala di terrore differente". Sempre sui migranti, Gurnah ha chiuso suo discorso dicendo: "Quello che manca ai governi europei è la compassione. I ricchi, una volta che hanno ottenuto ciò che vogliono, chiudono le porte e dicono 'ok tu stai fuori' ".
Riproduzione riservata ©
loading...