Italia

Myanmar, nuove proteste a Yangon contro il colpo di stato

(LaPresse) Centinaia di persone hanno nuovamente protestato a Yangon – la città più popolosa del Myanmar – contro il golpe militare dello scorso 1° febbraio. Nel corso del flash mob i manifestanti hanno fatto il saluto a tre dita – ispirato alla saga di 'Hunger Games' – e intonato slogan a favore della democrazia. La resistenza al governo militare è ancora diffusa a quattro mesi di distanza dalla rimozione dal governo della leader Aung San Suu Kyi. I flash mob che si disperdono rapidamente hanno sostituito le manifestazioni di massa dei mesi precedenti a causa della risposta letale delle forze di sicurezza. Secondo l'Associazione per l'assistenza ai prigionieri politici, 842 manifestanti sono stati uccisi dai militari dal giorno del golpe. L'associazione, che tiene un conteggio dettagliato degli arresti e dei decessi dopo la presa del potere militare, afferma che più di 4.400 persone sono in stato di detenzione, di cui 133 già condannate.
Riproduzione riservata ©
loading...