Italia

Morricone, l'amico medico: parlavamo dell'aldilà e del Paradiso

Roma, 6 lug. (askanews) - "Un grande uomo, con una grande personalità. Recentemente parlavamo dell'aldilà, del paradiso...". A parlare è il chirurgo dell'ospedale di Roma Campus Biomedico, dove è morto il maestro Ennio Morricone, Vincenzo Denaro, alla guida del reparto di ortopedia e amico personale di Morricone:

"Sul piano personale aveva una personalità molto forte, un grandissimo personaggio, solido, schivo, gli piaceva vivere da solo con la sua famiglia meravigliosa. "Una cosa interessante è che parlavamo dell'aldilà, del fatto che era molto credente e quindi si diceva con chi si sarebbe alleato andando in Paradiso, se con Beethoven o con Mozart. E questo gli piaceva molto".

A proposito della frattura, il medico ripercorre l'episodio: "L'episodio risale a circa 6-7 anni fa. Il primo episodio, Ennio Morricone cade e ha una frattura importante: siamo nell'agosto 2015. Circa 1 mese fa ha un'altra caduta, ma non è su base traumatica, si fa un'altra frattura. Viene assistito fino alla difficoltà respiratoria e poi alla morte che lui si aspettava".

Riproduzione riservata ©
loading...