Italia

Mattarella ai 170° di Cdp: anni determinanti per la crescita

“Da 170 anni Cassa depositi e prestiti è protagonista nel sostegno alle infrastrutture e all'economia reale, investimenti che richiedono capitali pazienti e che sono determinanti per la crescita del Paese”. Lo ha detto il presidente di Cdp, Giovanni Giorno Tempini, in occasione della cerimonia che ha dato il via alle celebrazioni per il centosettantesimo anno dalla nascita della Cdp. Una cerimonia che si è svolta alla presenza del capo dello Stato, Sergio Mattarella e dinanzi a una platea con le massime Autorità pubbliche ed esponenti del mondo delle imprese e della società civile. L'amministratore delegato Fabrizio Palermo ha ricordato come per Cdp il piano industriale 2019-2021, lanciato undici mesi fa , rappresenti “un cambio di passo, una nuova spinta che vuole fare leva su innovazione, inclusione e sostenibilità con un approccio del tutto nuovo, basato su un rapporto più solido con il territorio, sulla volontà di 'fare rete” e sulle competenze finanziarie e industriali che rendono Cdp un'Istituzione unica nel contesto nazionale”. Il ministro dell'Economia Roberto Gualtieri, ha ribadito che “il ruolo di investitore paziente è di lungo periodo, richiede una gestione accorta e prudente e il rispetto della norma secondo la quale le partecipazioni vanno assunte solo quando c'è una prospettiva di elevata redditività”. Il premier Giuseppe Conte ha sottolineato che “il Governo non intende guardare a Cdp come a un mero strumento per risolvere questioni contingenti e di breve periodo. Vogliamo, al contrario, adottare - con il contributo di Cassa - una prospettiva di ampio respiro, per progettare l'Italia di domani, identificando le direttrici dello sviluppo sulle quali poter costruire nuova occupazione, aprire nuovi mercati, implementare nuove idee per l'innovazione tecnologica e digitale”.
Per approfondire
Dal Fondo Onu per progetti green ai Panda bond: Cdp cresce e festeggia 170 anni
Riproduzione riservata ©
loading...