Italia

Manovra, stangata sulle auto aziendali dei dipendenti: si salvano ibride ed elettriche

di Nicoletta Cottone

Con la manovra arrivano dal 2020 più tasse sulle auto aziendali dei dipendenti. La stretta riguarda auto, veicoli per trasporto promiscuo e moto in uso a dipendenti o amministratori (non gli agenti di commercio). Raddoppierà il reddito in natura imputato ai dipendenti per la possibilità di usare le auto nel tempo libero (uso promiscuo). Ora il valore da tassare è del 30% dell'importo corrispondente a una percorrenza di 15mila km l'anno: la percentuale salirà al 60%. Al 100% per le auto superinquinanti. Idem per la trattenuta sullo stipendio di chi non ha un reddito in natura perché “restituisce” al datore la quota per l'uso privato. Si salvano solo ibride ed elettriche: per queste auto la quota imponibile resterà al 30%.
PER SAPERNE DI PIÙ
Manovra, stangata sulle auto aziendali: per gli utenti costi triplicati
Auto aziendali: 300mila vetture in meno all'anno tassando il dipendente
Riproduzione riservata ©
loading...