Italia

Manette agli evasori: dall’aumento delle sanzioni alla confisca allargata

di Nicoletta Cottone

Manette agli evasori: il decreto fiscale prevede una stretta sulle sanzioni e la confisca più facile. Innalzate le sanzioni per evasione fiscale: sale da 6 a 8 anni la sanzione massima per dichiarazione incoerente. Si restringe l'area di tolleranza penale: l'attuale soglia di 150mila euro passerà a 100mila euro (ma prima del 2015 era 50mila euro). Prevista l'estensione ai reati tributari della disciplina sulla responsabilità amministrativa a carico delle imprese. Scatterà per il reato di dichiarazione fraudolenta attraverso l'uso di fatture o di altri documenti per operazioni inesistenti. Il decreto prevede la possibilità di applicare la confisca per sproporzione ai reati tributari. La confisca potrà colpire i beni in possesso dei condannati, anche con patteggiamento. La stretta sugli evasori entrerà in vigore 15 giorni dopo la pubblicazione in Gazzetta della legge di conversione del decreto.
PER SAPERNE DI PIÙ
Legge di bilancio e decreto fiscale già in ritardo in Parlamento: è corsa contro il tempo
Riproduzione riservata ©
loading...