Italia

Luigi de Vecchi: «La tecnologia è la chiave per il mondo bancario, arriva rivoluzione negli investimenti»

Come rispondere alla recessione in arrivo e accogliere una rivoluzione nel sistema degli investimenti. Serve l'impegno di tutti, compreso il sistema del credito. Un sistema che, secondo il pensiero di Luigi de Vecchi (Chairman Banking, Capital Markets and Advisory EMEA, Citi) gode di una maggiore capitalizzazione rispetto alla crisi del 2008. «Il consolidamento – dice de Vecchi – può avvenire sotto la bandiera europea. La tecnologia è il tema chiave del sistema bancario. Stiamo entrando in una profonda recessione; l'indice del sistema bancario ha perso il 40%. L'indice FinTech, invece, è aumentato del 50%. In Italia abbiamo esempio di questo con la fusione tra Nexi e Sia». Sulla rivoluzione degli investimenti, Luigi de Vecchi afferma: «Entro i prossimi 20 anni è molto probabile che gli investitori avranno criteri diversi, potranno investire solo in determinate situazioni. L'Europa ha di fronte la straordinaria opportunità di reinventare le nostre industrie e il nostro modo di pensare. Bisogna immaginare un nuovo paradigma sul quale si muoveranno tutti gli investitori».

PER APPROFONDIRE:
Ecco tutto il programma “Made in Italy, the restart”
Segui la diretta dell'evento
Lo speciale sull'evento Il Sole 24Ore-Financial Times
Riproduzione riservata ©
loading...