Italia

Letta: scandali Csm fanno rabbrividire per primi i giudici stessi

Roma, 13 mag. (askanews) - "L'immagine che è uscita dalle ultime scandalose notizie che abbiamo visto sulle vicende del Csm sono uno stimolo in più a fare riforme a partire dalla riforma stessa del Csm. Noi siamo per cambiare le forme dell'autogoverno della magistratura, perché le attuali forme di autogoverno hanno fallito. E allo stesso tempo siamo per garantire e difendere con il massimo impegno l'indipendenza della magistratura. Ma indipendenza e attuali forme dell'autogoverno non sono la stessa cosa: le attuali forme di autogoverno, con gli scandali visti al Csm, sono inconcepibili ed è inconcepibile andare avanti così". Lo ha detto il leader Pd Enrico Letta presentando le proposte del suo partito sulla giustizia e definendo la riforma del Csm "fondamentale".

"È per questo che la nostra proposta del Csm va nel senso di un autogoverno della magistratura più equilibrato, più efficiente, che crei anche questa sorta di corte costituzionale che dovrebbe essere l'ultimo gradino, in modo da evitare quello che abbiamo visto in questo periodo all'interno del Csm, che credo faccia rabbrividire per primi i giudici stessi".

(fonte immagini Facebook)

Riproduzione riservata ©
loading...