Italia

Le note di "O mia bela Madunina" per accompagnare figli a scuola

Milano, 14 set. (askanews) - Milano Affori, quartiere storico del capoluogo meneghino. I bambini stanno tornando finalmente a scuola, dopo sei mesi di stop, tra vacanze e lockdown. E si sentono le note inconfondibili di "O mia bela Madunina", come un'eco di armonie passate.

A suonare nel parchetto adiacente è il signor Dario Tanzi, un papà che vuole accompagnare i suoi figli sino ai banchi almeno con le note musicali.

"E allora stamattina ho deciso di venire qua a suonare qualche pezzo. Per tutti i bambini. Non soltanto per i miei figli, che sono musicisti anche loro".

Il suo sogno è suonare nella banda di quartiere, che da oltre 160 anni emoziona e alza il morale, anche nei momenti più bui.

"Ho tre figli in questa scuola e sono un allievo della banda d'Affori. Quest anno compiamo 167 anni. Sono al terzo anno voglio farmi seppellire con la divisa della banda. Devo entrare per forza nella banda perché abito ad Affori".

Il signor Tanzi ci fa sentire un po' tutto, anche l'inno di Mameli.

"È il primo giorno di scuola. Facciamo le canzoni che molti bambini conoscono. Ho anche "Che bel castello". Tante canzoni per bambini".

"Siamo qui per portare un po di gioia. Un po di allegria. Sono stato preoccupato nei giorni precedenti all apertura delle scuole. Mi sono consultato con dei colleghi medici, mi hanno invitato a convincere i bambini a mantenere le mascherine. Continuare ad adottare le misure di sicurezza finché questa situazione non finirà. Portiamo un po di gioia. Facciamo bella ciao se volete...".

Riproduzione riservata ©
loading...