Italia

La sindaca di Torino Chiara Appendino annuncia: non mi ricandido

Roma, 13 ott. (askanews) - "Non correrò nuovamente per la carica di sindaca" ha annunciato Chiara Appendino, prima cittadina di Torino sul suo blog e con un videomessaggio su Facebook. Appendino ha detto che la sua è "una scelta di coerenza", sottolineando che dalla candidatura nel 2016 con il M5S ad oggi ha sempre fatto "della coerenza un faro" della sua attività politica e amministrativa e così continuerà. Nel messaggio la sindaca rivendica tutte le cose fatte sotto la sua amministrazione. Alla base della decisione, la recente condanna per falso a sei mesi in primo grado per cui si era anche autosospesa dai 5S.

4.33-5.54 "Come sapete, qualche settimana fa è stata pronunciata nei miei confronti una sentenza di condanna per una errata imputazione a bilancio di un debito atipico, ereditato dal 2012. Come è stato riconosciuto, ho sempre operato nell'esclusivo interesse del Comune, che, al massimo, mi accusano di aver favorito 'ingiustamente'. Io sono assolutamente certa di aver sempre e solo salvaguardato gli interessi dell'ente che amministro e, soprattutto, di aver agito in totale buona fede e per questo farò ricorso in appello. Tuttavia, le tempistiche per arrivare a sentenza, vanno oltre la scadenza elettorale del 2021. In queste settimane ho sentito una solidarietà, un affetto e una vicinanza umana che forse, mai, avevo sentito prima e che mi hanno dato una grande carica di energia. E per questo vi ringrazio dal profondo del cuore. Ma la condanna, anche se di lieve entità e per i motivi che conoscete, resta tale. E in politica, prima di ogni cosa, bisogna essere coerenti con i propri principi. E io continuerò ad esserlo. Quindi ho preso una decisione, non nego, molto dolorosa, ma necessaria: dopo aver a lungo riflettuto, ho deciso di fare un passo di lato, non correrò nuovamente per la carica di sindaca".

Riproduzione riservata ©
loading...