CONVIVERE CON IL VIRUS

L’anno perso degli hotel di Milano

di Rosalba Reggio

E' profonda la ferita che il covid ha inflitto al settore del turismo italiano. Un taglio netto, che allontana bruscamente il 2020 da un più che positivo 2019 caratterizzato dall'espansione dei flussi turistici negli esercizi ricettivi. Un vero e proprio shock per il settore alberghiero dove le presenze registrate nei primi nove mesi del 2020 sono meno della metà (il 46%) di quelle rilevate nel 2019. Una crisi che ha pesato molto nelle città, non più mete di viaggi di lavoro e orfane del business legato alla convegnistica.
Riproduzione riservata ©
loading...