Italia

Kazakistan, violente proteste per l'aumento dei prezzi del gas: il governo si dimette

(LaPresse) Il governo del Kazakistan ha rassegnato le dimissioni, dopo le proteste senza precedenti scoppiate nel Paese che hanno portato ad almeno 200 arresti e 95 poliziotti feriti. Il presidente ha accettato le dimissioni del governo, poche ore dopo aver dichiarato lo stato di emergenza, e ha nominato Alikhan Smailov primo ministro ad interim. Smailov era in precedenza il primo vice premier. Le proteste sono state molto violente, le forze dell’ordine stanno intervenendo con gas lacrimogeni e granate stordenti.
Riproduzione riservata ©
loading...