Italia

Intelligenza artificiale, ecco “virtual human”: comprende e riproduce la lingua dei segni italiana

(LaPresse) Lanciato in Italia il primo "virtual human". Si tratta di un assistente virtuale capace di comprendere e riprodurre la lingua dei segni italiana, ovvero LIS, che, al giorno d’oggi, è conosciuta da circa 100mila persone su scala nazionale. Dietro alla realizzazione di questo assistente virtuale avveniristico c’è QuestIT, company nata come spin-off dell’Università di Siena. Attualmente il virtual assistant può essere inserito all’interno di siti web, applicazioni, sistemi proprietari e persino totem interattivi. Una volta che la persona in questione si presenta dinanzi allo schermo e inizia ad interagire a suon di segni, l’invenzione analizza le espressioni facciali del singolo, oltre ai suoi movimenti, e risponde utilizzando la LIS.
Riproduzione riservata ©
loading...