Italia

Il video di Grillo per il figlio accusato di stupro è ormai un caso politico

Milano, 19 apr. (askanews) - In un video pubblicato sul suo sito, Beppe Grillo è intervenuto nella vicenda giudiziaria che coinvolge suo figlio Ciro, 19 anni, accusato di aver violentato insieme con tre amici una coetanea nel luglio 2019, in Sardegna. Il reato contestato ai 4 è violenza sessuale aggravata.

"Mio figlio è su tutti i giornali come uno stupratore seriale, insieme a altri tre ragazzi. Io voglio chiedere, voglio chiedervi, voglio una spiegazione perché un gruppo di stupratori seriali non sono stati arrestati", dice e attacca la giustizia, i giornali e anche la vittima, definendo "strano" il fatto che abbia denunciato qualche giorno dopo il fatto.

Ad un certo punto cita un video, prova secondo Grillo della consensualità del rapporto: il comico lo definisce una prova d'innocenza, seguendo la linea della difesa, ma secondo l'accusa lo stesso video è la dimostrazione della violenza.

Il video è sempre più un caso politico. Dopo la dura reazione di Maria Elena Boschi, anche quello di Renzi. Il caso è arrivato alla Camera

Riproduzione riservata ©
loading...