Italia

Il lavoratore in smart working non ha diritto al buono pasto

di Stefania Radoccia

Il dipendente che, post Covid-19, è rimasto a lavorare in smart working, non ha diritto a ricevere il buono pasto, nonostante i propri turni di lavoro includano la fascia oraria del pranzo.
Per approfondire
Smart working, il lavoratore (anche turnista) non ha diritto al buono pasto
Riproduzione riservata ©
loading...