Italia

Il Garante chiede ai benzinai di revocare lo sciopero: ecco perché

di Nicoletta Cottone

L'emergenza coronavirus ha fatto esplodere la protesta dei benzinai, che hanno minacciato la serrata. Gli impianti di rifornimento carburanti, chiusi dalla notte di mercoledì 25 marzo in autostrada e su raccordi e tangenziali. E via via, anche in città. Un blocco che avrebbe messo rischio il trasporto delle merci essenziali, interrompendo l'approvvigionamento. La categoria, 100mila persone in tutta Italia, ha lamentato una contrazione del volume d'affari di circa l'85% e quindi l'impossibilità di assicurare la sostenibilità economica del servizio e il livello di sicurezza sanitaria. Una situazione complessa sulla quale è intervenuta la Commissione di garanzia dell'attuazione della legge sullo sciopero nei servizi pubblici essenziali. Ne parliamo con il presidente dell' Authority Giuseppe Santoro Passarelli.
Per approfondire
Il Garante chiede ai benzinai di revocare lo sciopero: ecco perché
Garante ai benzinai: revocare lo sciopero
Esplode la protesta dei benzinai: stop prima in autostrada, poi in città. Garante: revocare lo sciopero
Riproduzione riservata ©
loading...