Italia

I bovini perduti in Italia: in pochi decenni da 10 a 5 milioni di capi

di Rosalba Reggio

In poche decine di anni il patrimonio bovino italiano si è dimezzato, passando da 10 a 5 milioni di capi. Un fenomeno che ha aumentato le importazioni di carne già trattata e ha provocato diversi danni al nostro Paese: la perdita della tracciabilità degli animali, il presidio di alcune zone un tempo dedicate al pascolo e una fonte importante di nutrimento per il terreno. Per questo, Inalca e Coldiretti stanno portando avanti un progetto per aumentare il numero dei bovini in Italia e diminuire le importazioni dall'estero. L'intervista all'amministratore delegato di Inalca, Luigi Scordamaglia.
Ma qual è la strada che la carne percorre dalla produzione al piatto?
La risposta nell'approfondimento di 24+
Riproduzione riservata ©
loading...