Italia

Gualtieri: nel 2021 riforma fiscale e assegno unico per i figli

Milano, 13 ott. (askanews) - Il governo varerà una riforma fiscale nel 2021: si partirà subito dall'assegno universale per i figli, fino alla riforma Irpef, operativa dal 2022. Lo ha annunciato il ministro dell'Economia Roberto Gualtieri alle Commissioni Bilancio di Camera e Senato, a proposito della Nota di aggiornamento del Def, (documento di economia e finanza) e provando a delineare lo scenario in cui la finanziaria verrà approvata e le prospettive per il futuro, anche in vista dei vaccini contro il coronavirus che daranno una svolta alla gestione della pandemia.

"La vera sfida da affrontare perché le stime possano essere realizzate o ancor meglio essere sorpassate consiste nel contenimento del virus. Riteniamo che l'efficacia delle misure di monitoraggio e di contrasto dell'epidemia unite all'attenzione e alla cautela da parte di tutti noi e la capacità di dispiegare una efficace rete di protezione economico sociale come quella finora messa in campo, consentiranno di limitare ricadute negative sull'attività economica", ha detto.

"Per quanto riguarda gli anni successivi, la previsione macroeconomica continua ad assumere che la distribuzione di uno o più vaccini inizi entro il primo trimestre del 2021 e che a metà anno la disponibilità di nuove terapie e vaccini sia tale da consentire al Governo di allentare la gran parte, se non tutte, le misure restrittive", ha aggiunto.

L'obiettivo del governo è andare verso una riduzione e non un aumento delle tasse, ha puntualizzato Gualtieri, grazie ad una "riduzione sostanziale dell'Irpef attraverso l'estensione annuale del taglio del cuneo fiscale e la fiscalità di vantaggio per il Mezzogiorno che sono due elementi aggiuntivi che determineranno la riduzione delle tasse l'anno prossimo".

Riproduzione riservata ©
loading...