Italia

Governo, Salvini minaccia crisi su emendamenti a dl sicurezza

  • 02:04

Roma, 12 lug. (askanews) - Il clima resta teso all'interno della maggioranza di governo. Pare che sia stato ricucito in extremis il rischio di un nuovo strappo fra Lega e M5S, questa volta sul dl sicurezza bis. Il vice premier Matteo Salvini ha alzato la voce sugli emendamenti riguardanti le forze di sicurezza, dai poliziotti ai vigili del fuoco, minacciando seri problemi all'esecutivo.

Secondo fonti del M5S le "forze di polizia sono state usate per propaganda" dal ministro dell'Interno. Ma a metà giornata gli emendamenti a favore di Polizia e Vigili del Fuoco al Decreto Sicurezza bis sono stati tutti riammessi.

Pericolo crisi scampato ancora una volta. E a gettare ancora una volta acqua sul fuoco è il premier Giuseppe Conte, il quale a margine della giornata milanese all'Abi ha dichiarato: "Non si sta rompendo nulla nel governo, nessuna tensione ma una normale dialettica parlamentare". Così il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, lasciando l'assemblea dell'Abi, sulle fibrillazioni intorno agli emendamenti al dl sicurezza bis. C'era qualche motivo di insoddisfazione sulle valutazioni degli emendamenti, ma mi pare anche questo motivo di tensione si sia diradato".

Riproduzione riservata ©
loading...