Italia

Governo, Letta: "Serve un piano shock per evitare la recessione"

(LaPresse) "È chiaro che siamo di fronte a un acuirsi della crisi economica. È chiaro che ci stiamo avvicinando verso segnali di recessione. Noi non dobbiamo aspettare che arrivi la recessione, perché una volta che è arrivata e ha fatto i suoi disastri, poi pagarla sarà molto più costoso. Dobbiamo intervenire subito". Lo ha dichiarato il segretario del Pd, Enrico Letta, intervenendo all'agorà 'Retribuzioni giuste. La dignità del lavoro e del salario tra crisi e transizioni'. "La richiesta forte che noi facciamo al governo è che c'è bisogno di un intervento straordinario per fermare i prezzi dell'energia, un prezzo al tetto del gas a livello europeo. Se non si riesce a convincere tedeschi e olandesi a fare un tetto generalizzato al prezzo del gas a livello europeo, va fatto a livello nazionale", ha aggiunto Letta. "La seconda priorità è intervenire sui salari. Noi proponiamo una decontribuzione che abbassi il peso fiscale, il cuneo fiscale sui salari e dia più soldi in tasca ai lavoratori. Vogliamo che ci sia un assegno energia per le imprese e per le famiglie. L'appello al governo è che gli interventi non siano dei 'cerotti', ma che si faccia un intervento shock che fermi i segnali di recessione. Altrimenti la recessione nel nostro Paese sarà pesantissima", ha concluso Letta.
Riproduzione riservata ©
loading...