Italia

Giornata della Cultura Ebraica: diffondere tolleranza e rispetto

Roma, 7 set. (askanews) - Roma capofila, per la prima volta, della Giornata Europea della Cultura Ebraica: si è celebrata la XXI edizione, in contemporanea in trentadue Paesi europei e oltre novanta città in Italia diffuse in sedici regioni.

Diverse le attività previste per questa giornata nel ghetto della Capitale: aperto e gratuito il Museo Ebraico, visite al tempio spagnolo e al Tempio maggiore, aperto eccezionalmente il tempio dei Giovani, unico tempio rimasto aperto durante la seconda guerra mondiale, sull'Isola Tiberina. Ed ancora: dibattiti, panel, visite guidate al quartiere ebraico, con l'obiettivo di diffondere e promuovere la cultura ebraica.

Ruth Dureghello, presidente della Comunità ebraica romana. "Una giornata in cui facciamo conoscere la nostra cultura, contrastiamo il pregiudizio, colmiamo l'ignoranza, cerchiamo di fare cultura, tradizione, storia romana, italiana".

Presente alla celebrazione anche il ministro per gli affari Europei, Vincenzo Amendola: "Le istituzioni, quelle italiane come quelle europee devono garantire il dialogo, il rispetto, la lotta serrata a forme di violenza e intolleranza e antisemitismo che preoccupano anche oggi".

Alla cerimonia anche la sindaca Virginia Raggi.

Riproduzione riservata ©
loading...