Italia

Franco Locatelli (Css) a Sky TG24: da metà marzo -40% di contagi

Milano, 9 apr. (askanews) - "È indubitabile che abbiamo avuto una riduzione significativa nel numero dei contagiati, pur tenendo conto dei giorni di Pasqua e Pasquetta che hanno una connotazione particolare nel numero di esecuzione dei tamponi. Rispetto alla metà del mese di marzo siamo scesi del 40% nel numero dei nuovi contagi e tutto questo indica l'efficacia delle misure, ma di fatto lo sappiamo da tempo: più siamo rigorosi più cala il numero dei contagi. Il difficile equilibrismo è quello di cercare di mantenere sotto controllo la curva epidemica, andando ad incrementare il numero delle vaccinazioni e cercando di attenuare i riverberi in termini di crisi economica e sociale". Lo ha detto a Buongiorno, su Sky TG24, Franco Locatelli, presidente del Consiglio superiore di sanità (Css).

"Ci sono dati che indicano che è possibile allungare l'intervallo da 21 a 42 giorni senza perdere l'efficacia della copertura vaccinale. Questo consente di incrementare il numero delle persone che possono ricevere la prima dose" ha aggiunto Locatelli. "C'è questo tipo di indicazione poi l'attuazione pratica spetta al ministero della Salute, però i presupposti immunologici e biologici ci sono tutti".

Riproduzione riservata ©
loading...