Italia

Fisco, Letta: "Teatrino e propaganda di Salvini, noi seri"

(LaPresse) "Noi ci siamo fidati Draghi fin dall'inizio, ha detto che la riforma del catasto non avrebbe comportato oneri fiscali in più. E, siccome noi pensiamo che la politica sia fatta di serietà, noi abbiamo atteggiamenti di serietà. quello di ieri di Salvini è un teatrino, propaganda e un po' di scena. Dopodiché in questo momento ci sono cose più importanti alle quali pensare". Così il segretario del Pd, Enrico Letta, a margine di un'iniziativa elettorale a Lodi, a chi gli chiedeva quali siano le richieste dei dem sulla delega fiscale dopo l'incontro di ieri fra il centrodestra di governo e l'esecutivo. "Noi - ha sottolineato - abbiamo detto fin dall'inizio che per noi la questione essenziale è che la riduzione delle tasse cominciasse dai redditi bassi e dai redditi medio-bassi a salire. È stata recepita e quindi noi siamo molto contenti di questo. Ma a noi non interessa fare i teatrini e le scenette tipo quella di Salvini di ieri. Draghi, due mesi fa, ha detto che non saliranno le tasse sulla casa. Salvini ha detto fuori 'ah saliranno le tasse sulla casa'. Ieri Draghi ha incontrato Salvini, gli ha detto che non saliranno le tasse sulla casa e Salvini è uscito e ha detto 'abbiamo ottenuto che non saliranno le tasse sulla casa'. Questi sono teatrini che non cambiano di una virgola la sostanza delle cose", ha concluso Letta.
Riproduzione riservata ©
loading...