Italia

Ferrara, incastrato dal Dna: 31enne arrestato per tre stupri

(LaPresse) I carabinieri di Comacchio, in provincia di Ferrara, hanno arrestato un uomo, un cittadino italiano di 31 anni, con l'accusa di aver violentato tre donne tra il 17 maggio e il 31 luglio scorsi. Sul sospettato gli inquirenti avrebbero raccolto plurimi e concordanti indizi di colpevolezza per tutti e tre gli episodi. Il presunto stupratore era diventato l’incubo di turiste e giovani donne che, nella calda estate dei lidi ferraresi, cercavano ristoro nelle aree boschive del lungomare di Comacchio. Tre violenze sessuali perpetrate sempre con lo stesso modus operandi, da parte di un soggetto maschile travisato che aggrediva le donne alle spalle, usando violenza sessuale, per poi dileguarsi. Le indagini dell’Arma, coordinate dalla Procura della Repubblica di Ferrara, esperite non solo tramite la comparazione dei DNA prelevati sulle scene del crimine, ma anche attraverso analisi di tipo tecnico, ha portato a circoscrivere i sospetti intorno a un operaio della zona, appassionato cicloamatore che, per aspetto e caratteristiche fisiche, corrispondeva alla descrizione fornita dalle vittime, risultato effettivamente presente nelle zone del crimine nel momento della commissione degli stessi. I Carabinieri di Comacchio, nel corso delle indagini, hanno sequestrato gli indumenti dell’uomo e prelevato il suo DNA. Le vittime hanno riconosciuto nell’indagato la persona che le aveva aggredite sessualmente. Ulteriore conferma è poi arrivata dagli esiti delle comparazioni dei profili genetici estrapolati dal RIS che hanno confermato la presenza del DNA dell’indagato sul corpo e sugli indumenti di almeno due delle vittime.
Riproduzione riservata ©
loading...