Italia

Federfarma: Nessun rischio approvigionamento per i tamponi rapidi

Roma, 20 nov. (askanews) - Un aiuto concreto per lo screening di massa e nessun rischio approvigionamento per i tamponi rapidi nelle farmacia del Lazio, lo spiega ad askanews Andrea Cicconetti, Presidente Federfarma Roma, Consigliere Federfarma Lazio.

"Noi abbiamo oltre 1.700 farmacie nella regione Lazio, se aderisce almeno la metà abbiamo un numero elevato di punti in cui il cittadino si può rivolgere con appuntamento. Questo meccanismo di screening di massa è fatto proprio per decongestionare i drive in. Oggi per fare un tampone molecolare servono molti giorni, ma ora ci sono anche i laboratori privati che fanno test rapidi e ora ci saranno anche i medici di medicina generale. Quando c'è una pandemia l'attività di screening la devono fare più soggetti per testare il maggior numero possibile di persone" ha spiegato Andrea Cicconetti.

"Per quanto riguarda gli approvigionamenti non ci sono particolari problemi perchè come Federfarma Roma abbiamo provveduto all'acquisto di un primo stock iniziale di 10.000 tamponi, che arrivera in due tranche, 4.000 sono già arrivati e li stiamo distribuendo, altri 6.000 arrivano la prossima settimana, per tamponare questa iniziale carenza nel ciclo distributivo che dovrebbe andare a regime dalla fine della prossima settimana".

Riproduzione riservata ©
loading...