Italia

Elezioni, Paragone: "Salvini deve stare zitto, il suo ministro si chiama Giorgetti"

(LaPresse) "Il Governo, al di là delle chiacchiere, deve mettere 35 miliardi sul piatto". Lo ha detto Gianluigi Paragone che chiude a Sulmona, nell'Aquilano, la campagna elett orale, in vista delle elezioni del 25 settembre, della lista 'Per l'Italia con Paragone' legata al movimento ItalExit per l'uscita dell'Italia dalla Unione europea. "Salvini deve stare zitto perché il suo ministro si chiama Giorgetti ed è ministro dello sviluppo economico", ha aggiunto Paragone. "48 ore fa sedeva al Consiglio dei ministri È inutile che fa chiacchiere. Prende il suo ministro e gli dice cosa devono fare. 35 miliardi. Poi prendono gli altri 6 di extra profitto di Eni e iniziamo a 42 miliardi", ha concluso. "Con 42 miliardi si ragiona in termini di protezione del mondo industriale e del mondo delle famiglie".
Riproduzione riservata ©
loading...