Italia

Ecco l'hub vaccini della Difesa: "Dosi sorvegliate h24"

Pratica di Mare, 25 mar. (askanews) - "Ci troviamo a Pratica di Mare, uno degli aeroporti operativi più grandi d'Europa. Questo alle mie spalle è l'hub vaccini nazionale dove viene fatto lo stoccaggio e la distribuzione di tutti i vaccini per i cittadini italiani".

In questo hangar, all'Aeroporto di Pratica di Mare, vicino Roma, vengono stoccati, assemblati e controllati, in massima sicurezza sotto lo sguardo vigile di personale armato, i vaccini AstraZeneca e Moderna, per poi partire - in tempi rapidi - verso le regioni secondo il piano di distribuzione definito nell'ambito dell'operazione Eos della Difesa. Un lavoro certosino e preciso, effettuato a livello interforze, dal 26 dicembre del 2020.

Le dosi arrivano nel grande hangar dell'Aeronautica militare a bordo di camion scortati dai carabinieri. Vengono scaricate, inserite in scatole refrigeranti, controllate dal personale del Ministero della Salute, e poi caricate per la spedizione alle varie regioni di destinazione.

"Come Aeronautica - ha spiegato il colonnello Porelli - ma tutto il personale militare, il nostro compito principale è di ricevere i vaccini e distribuirli nel più breve tempo possibile, sia con mezzi di terra che con veicoli dell'Aeronautica".

Un hub che garantisce la sicurezza delle dosi, aspetto non secondario: "L'aeroporto di Pratica di Mare - ha sttolineato l'ufficiale - è stato scelto per la sua posizione strategica, al centro dell'Italia. Aeroporto operativo ha24. E' stato scelto anche per garantire la sicurezza, l'hub è sorvegliato h24, con personale armato".

Infine, si presta massima attenzione anche a garantire la cosiddetta "catena del freddo": "Altro aspetto importante è a catena del freddo. Abbiamo dei container frigoriferi che garantiscono le temperature necessarie", ha concluso il colonnello Porelli.

Servizio di: Serena Sartini

Montaggio: Claudia Berardicurti

Immagini di askanews

Riproduzione riservata ©
loading...