Diretta

Draghi al Senato per le comunicazioni sul Consiglio europeo

Dopo la Camera le comunicazioni del presidente del Consiglio Draghi sul Consiglio Ue del 24 e 25 giugno sono previste alle ore 15 al Senato. A Montecitorio non è stata posta al premier alcuna domanda sul ddl Zan e, in particolare, sulla mossa del Vaticano che ha chiesto di rimodulare la legge contro l'omotrasnfobia. «È una domanda importante - aveva detto rispondendo a una richiesta posta a Cinecittà nel corso della conferenza stampa con la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen – il 23 giugno sarò tutto il giorno in Parlamento, me lo chiederanno sicuramente e risponderò in modo più strutturato di quanto potrei fare oggi».
Per approfondire
Draghi: «L'Italia riparte, la ripresa sarà più sostenuta delle proiezioni Ue. La fiducia sta tornando»
Riproduzione riservata ©
loading...