Italia

Draghi: ferma condanna per Russia, inaccettabile violazione

Milano, 22 feb. (askanews) - Il presidente del Consiglio Mario Draghi ha espresso la sua ferma condanna" per la decisione di Putin di riconoscere l'indipendenza del Donbass definita una "inaccettabile violazione della sovranità democratica e dell'integrità territoriale dell'Ucraina".

"Sono in costante contatto con gli alleati per trovare una soluzione pacifica alla crisi ed evitare una guerra nel cuore dell'Europa, la via del dialogo resta essenziale ma stiamo già

definendo nell'ambito dell'Unione europea misure e sanzioni nei confronti della Russia", ha aggiunto.

L'intervento di Draghi è avvenuto in occasione della cerimonia di insediamento del nuovo Presidente del Consiglio di Stato, Franco Frattini e dell'inaugurazione dell'anno giudiziario al Consiglio di Stato a Palazzo Spada, a Roma.

Riproduzione riservata ©
loading...