Italia

Draghi sul caso Lavrov: da lui parole aberranti ed oscene

Roma, 3 mag. (askanews) - "Parliamo di un Paese, l'Italia, in cui c'è libertà di espresione: Lavrov appartiene a un Paese in cui non c'è. L'Italia permette di esprimere le opinioni anche quando sono false e aberranti: quel che ha detto Lavrov è aberrante. E la parte su Hitler è veramente oscena". Lo ha detto il presidente del Consiglio Mario Draghi, in conferenza stampa dopo il Consiglio dei ministri.

"La Tv trasmette liberamente. Si parla di intervista ma è stata è stata un comizio. La domanda che ci dobbiamo porre è: si deve accettare di invitare una persona che chiede di essere intervistata senza contraddittorio e non un minuto-due? Non è granchè professionalmente e fa venire in mente strane idee". Lo ha detto il presidente del Consiglio Mario Draghi, in conferenza stampa dopo il Consiglio dei ministri, a proposito dell'intervista del ministro degli esteri russo a Rete4.

Riproduzione riservata ©
loading...