Stories di successo

Dove non arriva il Gps arriva Nextome

di Alessia Tripodi

Come orientarsi in luoghi chiusi come ospedali, fabbriche, supermercati, oppure stazioni o musei dove il tradizionale sistema Gps non può aiutare? La soluzione arriva da Nextome, pmi innovativa fondata nel 2013 da due giovani pugliesi che hanno brevettato un sistema di “indoor tracking” per localizzare e monitorare persone e oggetti dentro ambienti chiusi, dove appunto il Gps non riesce ad arrivare. La tecnologia permette di tracciare e guidare gli utenti e offrire loro, per esempio, contenuti aggiuntivi durante una visita a una mostra, ma in tempo di pandemia aiuta anche sul fronte della sicurezza, localizzando le persone nei luoghi chiusi per garantire il distanziamento anti contagio. Sanità, smart city transportation e industria manifatturiera sono i principali settori in cui opera Nextome, che tra i suoi clienti ha anche FCA e Metropolitane di Roma, CERN e ESA. L'azienda ha ricevuto numerosi riconoscimenti e nel 2019 i due fondatori, Domenico Colucci e Giangiuseppe Tateo, sono stati selezionati da Forbes tra i talenti internazionali Under 30 Europe dopo aver ricevuto un premio da Technology Review, la rivista del MIT di Boston. Domenico Colucci ci racconta com'è nata e cosa fa Nextome.
Riproduzione riservata ©
loading...