La prima pagina di oggi
Leggi fino al 30/9 a soli 9,90 €Prima ti abboni, più leggi, più risparmiAbbonati

Italia

Di Maio apre, Salvini abbassa i toni. Conte: nessun rimpasto

  • 03:23

Roma, 19 lug. (askanews) - Nessuna richiesta di rimpasto sul tavolo del premier Giuseppe Conte. Il presidente del Consiglio si dice "soddisfatto" della propria squadra. "Stiamo lavorando molto bene", risponde ai giornalisti che gli chiedono conto della situazione di braccio di ferro tra Di Maio e Salvini su una ipotetica crisi di governo.

"Dopo Europee ci siamo ritrovati e nessuno dei ministri mi ha mai prospettato ipotesi di rimpasto, c'era da completare la squadra di governo e io ho chiesto solo prima di chiudere procedura di infrazione. Avevo anticipato che un attimo dopo la chiusura avremmo completato la squadra e così è avvenuto. Per il resto non è arrivata nessuna richiesta, quello che va fatto è completare la squadra dei sottosegretari, soprattutto alle Infrastrutture dove c'è carenza". "Non parlo alla stampa dei miei ministri. Stanno lavorando tutti molto bene. I miei ministri li difendo contro tutti, se qualcuno ha qualche osservazione segua il binario istituzionale".

'Raffreddare' i toni, giunti nelle ultime ore pericolosamente oltre il livello di guardia, ma senza tornare indietro sui problemi di rapporti tra Lega e M5s, è la linea di Matteo Salvini, che oggi ha 'disertato' il Consiglio dei ministri e il vertice sull'autonomia. Ma ha indicato i suoi obiettivi: Danilo Toninelli, ministro delle Infrastrutture, ed Elisabetta Trenta, titolare della Difesa. Sono le loro teste che Salvini chiede, senza dirlo apertamente. Nella Lega, infatti, ufficialmente nessuno parla di "rimpasto", anzi l'ipotesi che venga avanzata questa richiesta viene smentita, ma il tema sul tavolo è proprio questo.

Anche Di Maio, intervenendo in tv, aveva escluso ipotesi di una crisi di governo. "Escludo che ci possa essere una crisi perché queste purtroppo sono dinamiche di un governo di due forze politiche che sono diverse, il M5S e la Lega". Dunque serve trovare una sintesi, con un chiarimento personale. "Credo - la sua proposta - che soprattutto in una giornata come oggi sia giusto incontrarsi con Matteo Salvini. Ci chiariamo, spostiamo qualche appuntamento dal calendario. Ci vediamo. Troviamo come sempre un punto per continuare. Ed andiamo avanti".

Riproduzione riservata ©
loading...