Italia

Dall’hub di Pratica di mare i voli per portare i vaccini in tutto il Paese

di Nicoletta Cottone

Partirà dalla base aeronautica di Pratica di Mare la controffensiva al nuovo coronavirus. Le prime 9.750 dosi dei vaccini Pfizer sono attese all'ospedale Spallanzani di Roma il giorno di Natale, per essere poi trasportate negli hangar della base militare alle porte di Roma e volare il 26 dicembre nei luoghi più lontani d'Italia. Sono già pronti al trasporto 5 aerei dell'Aeronautica, dell'Esercito e della Marina in vista del V-day del 27 dicembre. L'hub di Pratica di mare sarà protagonista della fase 2 della distribuzione nei prossimi mesi, quando arriveranno i vaccini delle altre case farmaceutiche. “Le Forze Armate – ha sottolineato il ministro della Difesa Lorenzo Guerini - si sono dimostrate da subito pronte e continuano a fare il loro lavoro con le modalità con cui sono abituate a operare: concretezza, poche parole, ma tanto lavoro”. L'hub sarà il luogo conservazione ai massimi livelli di sicurezza per gli stock di vaccini, ma sarà anche snodo per le destinazioni di milioni di fiale da distribuire nei 21 sub-hub regionali e nelle strutture ospedaliere. Sono già stati predisposto 11 aerei, 73 elicotteri e oltre 360 veicoli per i trasporti aerei e via terra. L'operazione di distribuzione messa a punto dal Comando operativo di vertice interforze ha un nome evocativo: “Eos', dal nome della dea greca dell'aurora e farà tesoro delle competenze logistiche acquisite nelle varie missioni internazionali delle Forze armate.
Per approfondire
V-day: dall'hub di Pratica di mare i voli per portare i vaccini nelle destinazioni più lontane
Vaccino Pfizer: ecco come si somministra, cosa contiene e quando è efficace
Riproduzione riservata ©
loading...