Italia

Da Serra a Venchi, chi finanzia «Italia viva» di Renzi

di Nicoletta Cottone e Riccardo Ferrazza

«Italia viva» di Matteo Renzi ha già l'appoggio di 40 parlamentari e continuerà a sostenere il governo Conte bis. Conterà su una dote finanziaria di circa 2,2 milioni di euro di contributi di Camera e Senato ai gruppi parlamentari. Poi ci sono le donazioni finora ricevute dai Comitati di azione civile: mezzo milione. Dote iniziale totale: 2,7 milioni di euro. Tra i sostenitori dei Comitati ci sono nomi di celebri imprenditori e manager. L'assegno più consistente è quello da 100mila euro del re del cioccolato Daniele Ferrero, presidente e ad di Venchi. Tra i contributori c'è anche Davide Serra, fondatore di Algebris, con 90mila euro. E c'è Lupo Rattazzi, presidente della compagnia aerea Neos e figlio di Susanna Agnelli, con tre versamenti per un totale di 60mila euro


PER SAPERNE DI PIÙ
Da Serra al re del cioccolato Venchi, chi finanzia il nuovo partito di Renzi
Riproduzione riservata ©
loading...