Italia

Cuba, esplosione Hotel Saratoga: proseguono le ricerche tra le macerie

(LaPresse) Parenti e soccorritori continuano a cercare le vittime dell'esplosione in uno degli hotel più lussuosi de L'Avana, che ha ucciso almeno 26 persone, mentre altre 80 sono rimaste ferite. Più di un giorno dopo che l'esplosione ha scosso l'Hotel Saratoga, vigili del fuoco, soccorritori, paramedici e tecnici di macchinari pesanti hanno continuato a rimuovere i detriti, dove è stata trovata un'altra persona, presumibilmente senza vita, una delle 13 persone ancora disperse. Si ritiene che una fuga di gas su un'autocisterna sia la causa dell'esplosione nella struttura neoclassica situata nella parte più vecchia de L'Avana. L'hotel non aveva ospiti o turisti in quel momento poiché era in fase di ristrutturazione in vista della riapertura programmata martedì, dopo essere stato chiuso per due anni a causa della pandemia.
Riproduzione riservata ©
loading...