Italia

Covid, Zingaretti: attenzione alta, nuova ordinanza posti letto

Roma, 6 nov. (askanews) - Bisogna restare vigili e uniti contro il nemico comune, il virus, ha detto il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, facendo il punto sul coronavirus. Il Lazio è in fascia gialla secondo l'ultima divisione tra Regioni calcolata in base ai rischi da governo, esperti e ministero della Salute, e lo è, ha detto Zingaretti, grazie a misure che sono state messe in atto da tempo, ma non va abbassata la guardia.

"Non deve essere interpretato come un semaforo verde e di abbassamento dell'allerta. Siamo a rischio come gli altri e lo stress sul sistema sanitario è altissimo, ci attendono giorni di battaglia, nessuno abbassi la guardia. Il nemico non sono le regole ma è il virus".

Zingaretti ha rivendicato la politica sanitaria regionale con tamponi a tappeto che hanno permesso di individuare il 70% di asintomatici e ha firmato una nuova ordinanza per rimodulare i posti letto: "Puntiamo a coinvolgere 54 strutture per un totale di 5310 posti letto Covid nel Lazio di cui 4409 di degenza ordinaria e arriveremo a 901 di terapia intensiva".

Importante tenere alta l'attenzione per i prossimi 30 giorni. Già dal 20 novembre secondo Zingaretti si dovrebbe assistere a un decremento di casi nel Lazio, se tutti, però, si atterranno alle regole e ci metteranno buon senso.

Riproduzione riservata ©
loading...