Italia

Covid, Zaia presenta il tampone fai da te: si fa in pochi secondi

Roma, 16 nov. (askanews) - In Veneto parte la sperimentazione sui test rapidi fai-da-te con 5.000 campioni, ha annunciato il governatore Luca Zaia presentandola con il dottor Roberto Rigoli, coordinatore delle 14 microbiologie del Veneto e vicepresidente dei microbiologi italiani. Secondo Zaia ci sono già ottimi risultati e nel giro di un mese saranno molte le aziende che presenteranno questo tipo di test.

"Voglio dire che si apre un grande scenario sui test fai da te, quello della tracciabilità: se ognuno facesse test fai da te, ad esempio in Giappone, poi verrebbe naturale denunciarsi se positivi; il tema ora è capire che si ha in mano la sorte della comunità, non del singolo, ma se diventerà a larga diffusione ognuno se li farà e la tracciabilità andrà un po' scemando, è come se ti arriva la notifica della app Immuni, o vai dal medico, o ti isoli, o vai avanti come se non fosse arrivata, tutto si basa sul senso civico di ognuno".

Un test molto economico secondo il governatore: la sperimentazione andrà avanti in doppio con il tampone molecolare per coloro che si presentano al pronto soccorso e i dipendenti delle aziende sanitarie venete.

Zaia lo ha anche eseguito in diretta durante il punto stampa. "Saponetta, tamponcino, si gira 5 volte per narice, si apre la provetta che ha già il suo reagente, si mette dentro ed ecco qui, si strizza un po la provetta che è morbida, quindi si strizza il tamponcino che poi si butta, si richiude la provetta, si apre la parte sopra con il beccuccio, 4 gocce ed ecco qui ."

Zaia ha detto di prevedere polemiche e discussioni a Roma e al Ministero della Salute ma si è detto sicuro che a breve sarà autorizzato il test a livello nazionale.

Riproduzione riservata ©
loading...