Italia

Covid, Gelmini alle Regioni: restrizioni no vax? "Per ora no"

Roma, 16 nov. (askanews) - "Il governo ha assunto una serie di decisioni che consentono al nostro Paese di essere aperto, abbiamo raggiunto l'84% di cittadini che sono vaccinati con entrambe le dosi. Al momento il governo monitora con grandissima attenzione l'andamento dei contagi, sollecita le inoculazioni della terza dose, il rispetto del distanziamento, sono state assunte anche delle decisioni per quanto riguarda i mezzi di trasporto e per il momento ci fermiamo qua". Lo afferma il ministro per gli Affari regionali Mariastella Gelmini, a margine della presentazione del XVI Rapporto Meridiano Sanità realizzato da The European House - Ambrosetti, interpellata sulla richiesta delle regioni di restrizioni per i novax.

"È chiaro che al momento le scelte che il governo ha fatto consentono al paese di rimanere aperto e poter guardare con una discreta tranquillità - ha spiegato - è evidente che siamo nei mesi più difficili e valuteremo strada facendo se vi sarà bisogno di cambiare l'assetto regolatorio che ci siamo dati".

Un Natale sereno? "Dipenderà da tutti noi, dal rispetto delle regole che sapremo mettere in campo. Sono abbastanza fiduciosa perché vedo che nella stragrande maggioranza dei casi gli italiani si sono vaccinati, rispettano le regole, indossano la mascherina". Così il ministro per gli Affari regionali Mariastella Gelmini, a margine della presentazione del XVI Rapporto Meridiano Sanità realizzato da The European House - Ambrosetti.

"Credo che dobbiamo essere riconoscenti a quella stragrande maggioranza del Paese che ha accettato il certificato sanitario - ha aggiunto - che si è vaccinata, che ha dimostrato di comprendere la difficoltà della pandemia e di dare il proprio contributo".

Riproduzione riservata ©
loading...