Italia

Covid, Bonaccini: "Regioni pronte a vaccinare molte più persone"

Roma, 10 feb. (askanews) - "Sul piano vaccinale abbiamo detto che ci auguriamo si acceleri, le regioni sono pronte a vaccinare molte più persone di quello che si fa oggi" ha detto il presidente della Conferenza delle Regioni, Stefano Bonaccini, al termine delle consultazioni con il presidente del Consiglio incaricato, Mario Draghi, con gli Enti Locali alla Camera.

"L'Italia era partita bene, meglio di altri e ci auguriamo arrivino più dosi in breve tempo, tra qualche mese di restrizioni e chiusure potrebbe non parlarsene più perché se le categorie a rischio e poi via via gli altri vengono vaccinati, il numero di ricoveri crolla e i parametri che incidono sui colori delle zone verrebbero evitati e quindi si potrebbe riaprire e non chiudere più come si augurano tanti lavoratori che sono in difficoltà".

"Abbiamo bisogno di vaccinare più persone nel minor tempo possibile - ha aggiunto Bonaccini - e ci auguriamo di chiudere l'accordo con i medici di medicina generale, perché moltiplicare i luoghi e le possibilità di vaccinazione nelle prossime settimane e mesi è molto importante".

Riproduzione riservata ©
loading...